Valle di Goms Blashorn 11 Gennaio 2020


 Scarica la traccia

La valle di Goms è un vero parco giochi per gli scialpinisti: magnifici pendii aperti in alto, boschi ben sciabili, dove è facile trovare neve polverosa, nel fondovalle. Questa volta la scelta è caduta sul Blashorn, una gita bellissima, con uno sviluppo notevole ed un bel finale, con la breve risalita a piedi fino alla bocchetta che porta in cresta, ed il facile tratto di cresta che conduce in vetta.

Partiti da Ulrichen (1350 m) abbiamo preso la strada per il passo Novena (Nufenenpass), chiusa al traffico, tagliando i tornanti. Lasciata la strada, abbiamo risalito i prati prima ed il bosco di larici poi, in direzione E fino a Niwhitte (1896 m), caratterizzata da un’enorme antenna. Continuando a salire ancora in terreno più aperto in direzione E fino a Randstafel 1983m, e si prosegue per il versante N fino a raggiungere Maellige 2204m. Passando a S della punta di Holiecht, quotata 2355 m, abbiamo risalito il canale in direzione SE, fino al colletto a quota 2650 m circa. Scavalcata la grande cornice, con un lungo traverso sulla parte superiore di quel che rimane del piccolo Blasgletscher, ci siamo portati poco sotto la bocchetta bocchetta (2736 m), dove ci siamo fermati, a causa di una grossa cornice che si protendeva sul pendio. Per la discesa, siamo scesi in direzione NNW fino a quota 2450 m e, superato un colletto ci siamo riportati sulle tracce di salita.

Tempo di salita:4,10 ore
Dislivello: 1350 m circa
Sviluppo: 15 km circa
Difficoltà: PD+
Utili i ramponi

Condizioni: come sempre quest’anno la neve ha subito pesantemente l’azione del vento; la parte bassa del percorso, presenta crosta da rigelo, rotta dai numerosi passaggi. Ancora bella polvere nel bosco, dove ha preso meno sole. Sui pendii aperti crosta spesso morbida e ben sciabile; in qualche tratto un po’ cedevole, ma nel complesso una bella sciata.


Brudelhorn 2 Marzo 2019

Scarica la traccia

Relive ‘Morning Mar 2nd’

VALLE DI GOMS BRUDELHORN

Dalla pista di fondo di Geschinen (1340 m) si attraversa il Rodano e si continua verso sudest sino ad incrociare una strada forestale che si percorre verso sinistra. Risalendo un ripido bosco si arriva ad una radura con una baita isolata a quota 1955 m. Si continua verso nord per bosco più rado sino al piano di Altstafel m 2083. Proseguendo in direzione S, si raggiunge la cresta a quota 2729 m e la si segue fino alla vetta, che si raggiunge con gli sci ai piedi (2791 m). Per la discesa abbiamo seguito l’itinerario di salita.

Condizioni: buon innevamento su tutto il percorso. 15 cm di neve fresca hanno assicurato una super sciata

Tempo di salita: 4 ore, comprese le soste
Dislivello: 1450 m circa
Sviluppo: 14,6 km circa
Difficoltà: BS

Attrezzatura: normale dotazione scialpinistica.